RISPARMIARE IN BOLLETTA NELL’UTILIZZO DEI CONDIZIONATORI? È POSSIBILE! LEGGI LA GUIDA SOTTO…

COME RISPARMIARE CON IL CONDIZIONATORE

DIECI CONSIGLI PRATICI

Ecco 10 consigli pratici, molto semplici, per non sprecare corrente elettrica con i condizionatori durante l’estate:

1) Al momento dell’acquisto, scegliete condizionatori di classe energetica non inferiore alla A. Sono più cari, ma la maggiore spesa viene rapidamente ammortizzata grazie a un calo dei consumi in bolletta: questi apparecchi possono infatti comportare una riduzione dei consumi pari al 30 per cento.

2) Gli apparecchi devono essere collocati in alto, per il semplice motivo che l’aria fredda tende a scendere. E quindi l’efficacia del raffreddamento è più alta se la posizione è corretta. Inoltre, mai posizionare il condizionatore dietro tende e divani: impediscono all’aria fresca di propagarsi, bloccandola in un determinato spazio.

3) Non esagerate con il freddo, e non trasformate le case in ghiacciai. La differenza di temperatura tra l’esterno e l’interno non deve superare i sei gradi. Questo anche per evitare sbalzi termici ed eventuali problemi di salute.

4) Controllate i filtri dell’impianto almeno una volta l’anno. Se sono sporchi, divorano corrente e gas. Fondamentale inoltre pulire bene i filtri per evitare che le muffe e i batteri che vi si annidano possano causarci eventuali problemi di salute.

5) Fate attenzione alle dispersioni di aria fredda: se le tapparelle e le persiane rimangono abbassate durante le ore in cui la temperatura è più alta, impiegherete meno energia per raffreddare. Se il condizionatore è in uno spazio piccolo, e il caldo è molto forte, può essere opportuno lasciare aperta una porta o una finestra. Il raffreddamento diminuisce, certo: in apparenza è uno spreco. In realtà è un modo per evitare esagerazioni e quindi non correre il rischio di ritrovarsi con una bronchite estiva.

6) Abbinate un ventilatore da soffitto con pale al condizionatore, e usateli anche alternativamente.

7) Durante le ore notturne, limitate al minimo il tempo di accensione dell’apparecchio e utilizzate la funzione “notte” o la programmazione dell’impianto: dormire nell’aria condizionata fa male e può causare tosse e bronchite.

8) Evitate di accendere il condizionatore nelle stanze in cui non passate la maggior parte del vostro tempo: è solo uno spreco di energia.

9) Se l’ambiente non è particolarmente esposto al sole, valutate l’utilizzo di un semplice apparecchio per il raffreddamento al posto del condizionatore. Ricordate inoltre che tutti i condizionatori di nuova generazione hanno anche la funzione di “deumidificazione”: abbassando la percentuale di umidità, la stanza si rinfresca in modo naturale, con un consumo minimo di energia.

10) Infine, non dimenticate l’alternativa naturale all’uso del condizionatore: la vecchia tecnica delle correnti d’aria. Createle tra una stanza e l’altra attraverso l’apertura di una porta e una finestra: avrete una casa fresca in modo naturale senza l’utilizzo di alcun impianto di raffreddamento.

Lascia un commento